Posts tagged ‘cucina light’

Torta allo yogurt, easy and light!

Non solo la torta allo yogurt che sto per proporvi è buonissima, ma è anche molto semplice da preparare, veloce da realizzare (pensate che, durante l’impasto, non necessiterete neanche di una bilancia) e non eccessivamente calorica.
E’ davvero perfetta per la vostra colazione di Natale quando, avendo molto probabilmente mangiato troppo alla sera del 24, gradirete un dolce buono, ma allo stesso tempo leggero.
E’ ottima anche per la merenda, insieme a una tazza di tea. L’appuntamento goloso che non manda all’aria le vostre giornate di sacrifici appresso alla dieta!
Continuate a leggere!

TORTA ALLO YOGURT

Come premesso, per preparare questo dolce, non avrete bisogno di una bilancia. La vostra unità di misura, infatti, sarà rappresentata dal vasetto di yogurt che avrete utilizzato nell’impasto!

Ingredienti

1 vasetto di yogurt (io uso quello bianco, ma il gusto è a vostra scelta, purché non ci siano pezzi di frutta all’interno)
3 vasetti di farina
1 vasetto di zucchero
1 vasetto scarso di olio (io uso quello e.v.o.)
1 vasetto di latte (la ricetta originale e prevede solo due cucchiai di latte, ma in questo modo la torta viene più secca, simile a un ciambellone. A me invece piace che venga spumosa e compatta, come quella della foto, tratta dal web)
3 uova
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito vanigliato
1 pizzico di sale

Procedimento

In una ciotola, unite lo yogurt allo zucchero e mescolate con un cucchiaio di legno. Quando l’impasto sarà bello corposo, aggiungete la farina, l’olio, le uova e la vanillina. In un pentolino d’acciaio abbastanza capiente, fate scaldare il latte e scioglietevi dentro il lievito. Unite all’impasto e continuate a girare. Aggiustate di sale e mescolate per bene.
Foderate con carta da forno un testo 24/26 e riempitelo con il composto. Cuocete in forno preriscaldato a circa 175° per 40 minuti!
Io non amo mettere lo zucchero a velo sui dolci, ma se a voi piace, siete liberissimi di decorare la vostra torta come meglio preferirete.

Calorie per porzione (immaginando di dividere la torta in 12 fette): meno di 250

Buon appetito 😉

93017286

Mozzarelle in carrozza ripiene di melanzane

Era da quasi una settimana che stavo pensando a questa facilissima e squisitissima ricetta, ma un po’ per via della mia fissazione per la cucina leggera, un po’ per la mancanza di tempo che mi spinge sempre a cercare il momento più propizio, non ho fatto altro che rimandare. Oggi pomeriggio, poi, mi sono facilmente decisa e l’ho preparata per la cenetta di stasera. La mozzarella in carrozza è un piatto tipico della cucina campana. Non è di per

sé definibile una pietanza grassa, ma il modo in cui viene preparata e i vari ingredienti con cui viene farcita possono sinceramente fare la differenza. Io vi propongo una ricetta acquisita su chissà quale rivista di cucina, sicuramente non dieteticissima, ma ristudiata e rivalutata in modo da non apportare troppe calorie (tipico 😉 ). Innanzitutto, si tratta di un piatto unico e, purtroppo è così, prevede la rinuncia del pane sulla tavola della cena 🙂 Ecco a voi la mia prelibatezza.

Ingredienti x 4 persone (4 porzioni):

200 gr. di mozzarella vaccina (non usate quella di bufala, troppo acquosa)

1 melanzana
8 fette di pancarrè
salsa di pomodoro non troppo liquida
1 ciuffo di basilico
2 uova
4 cucchiai di latte
2 cucchiai di olio
pangrattato
sale
pepe

Procedimento

Lavate e sbucciate la melanzana. Tagliatela nel senso della larghezza in 8 fette

da salare e da cuocere su una bistecchiera calda (due minuti per ogni lato). Tagliate la mozzarella in 4 fette spesse. Fate in modo di asciugare per bene l’acqua che tireranno inevitabilmente fuori. Sistemate su un piano 4 fette di pancarrè e riempitele con una fetta di melanzana, un cucchiaio di salsa di

 

pomodoro, del basilico, la mozzarella, del sale e del pepe e ricoprite con le restanti fette di pancarrè. Avvolgete ciascuno dei sandwich in carta da forno, in modo da farli compattare per bene, e lasciate riposare per una decina di minuti. In una ciotola, sbattete le uova con il latte, l’olio, il sale e il pepe. Immergetevi i sandwich e passateli poi nel pangrattato (con cui non dovrete lesinare, in modo che il pancarré non si spacchi durante la cottura, ma si mantenga ben croccante. Foderate una teglia con della carta da forno e infornate a 200° per 20 minuti circa (controllate spesso). Fate raffreddare e servite 🙂

Calorie: circa 450 per porzione.

(foto tratta dal web)

Risotto light con le zucchine

A mio avviso, il segreto di una cucina light è usare il più che ci è possibile l’acqua come se fosse olio. Avete sentito bene: allo stesso identico modo. Stufare le verdure, ad esempio, anziché friggerle, è un modo pratico, veloce e assolutamente dietetico di ottenere lo stesso piatto ma con molte, molte calorie in meno. E non venitemi a dire che, utilizzando l’olio, ovvero la soluzione più grassa, il sapore è diverso o magari, più buono, ché così non è. L’olio, male che va, potrete metterlo nella quantità di un cucchiaino, ma a crudo (che fa anche meno male).

Ecco allora come oggi a pranzo mangerò risotto con le zucchine stufate!

Ingredienti per 4 persone:

350 gr di riso
4 zucchine
acqua
sale
un cucchiaino d’olio da aggiungere a crudo
un cucchiaino di parmigiano per condire

Calorie: 319 kcal. a persona

Procedimento:
Coprite il fondo di una pentola con dell’acqua e salate. Tagliate le zucchine a rondelle di un paio di centimetri di spessore e versatele nella padella. Mettete a stufare a fiamma bassa fino a quando l’acqua non sarà quasi completamente assorbita e le zucchine non si saranno ammorbidite.   Contemporaneamente scaldate dell’acqua in un’altra pentola. Versate allora il riso nella stessa pentola delle zucchine e, un mestolo per volta, fate assorbire l’acqua calda che avete scaldato a parte, fino a quando il tutto non sarà giunto a cottura. Nel frattempo, girate e rigirate affinché le zucchine diventino un composto omogeneo. A cottura ultimata, tirate fuori il tutto e condite con un cucchiaino di olio a crudo e una spolverata di parmigiano.

Buon appetito 🙂