Lorenz: “Ele, quando scrivi intingi la penna alternativamente nell’arcobaleno o nel veleno, complimenti. Mi ricordi il Bret Easton Ellis della parte centrale della carriera”.

Marco: “Ele quando non c’è non c’è. Ma quando c’è è fantastica!”

Alessia: “Tra tutto quello che scrivi non c’è mai niente che non mi piaccia”.

Lezapp: “Sei bella in testa, e, come e ciò che scrivi , riflette la purezza della fonte…”.

Giusy: “Avida delle tue parole…”

Lezapp: “Hola guapa, me da mucho gusto dar vueltas en tu casa por el simple echo que tienes una quìmica rara. Con tu permiso me quedo un rato mas para saborear y aprovechar de la belleza que sale de tu cabeza. En serio Leoncita…grrr. Se lo gradesco muchissimo tu sensibilidad y disponibilidad . Esta manana me despertè mas feliz, y con una hermanita mas…. Portate bien , y por cualquier asunto aqui estamos para servirla”.

Lezapp: “Non si imbarazzi (se La cito) mia simpatica e bizzarra lettrice, mamma e regina della foresta, che a me piace ascoltare. Visto che Lei è affascinata dalla linguistica, sono certo che non disprezza né l’antropologia né la fotografia: forme spettacolari di comunicazione ,cultura… La ringrazio per “un amico”, che incasso con gusto ed umiltà, e che personalmente considero un bene più prezioso di un farcito conto in banca ( specialmente di questi tempi). Per ora mi accontento di assaporare il giorno quando le nostre tute spaziali  potranno stringersi la mano e farsi una di quelle risate all’ennesima potenza (…e possibilmente :-) ,con “un sacco di bollicine…” )”.

Marco: “Che blogger con le palle quadrate!”

Lezapp: Ma insomma , te lo vuoi sentir dire ancora?? Lo sai che il leone/ssa pullula di fierezza ??
SCRIVI BENE, PURO, DI VISSUTO, IN PRIMA PERSONA, VERO, FA VIBRARE CHI SA ASCOLTARE/LEGGERE, CREI UNA RISONANZA come un do suonato al pianoforte, inevitabilmente crea un do di risonanza sulla chitarra dall’altra parte della stanza.

Alberto: Geniale. Al solito, esprimi concetti profondi in formato “venite a pranzo da me, qualcosa da mangiare lo troviamo” e sintetizzi il tutto con estremo entusiasmo. Riaccendi giornate nuvolose.

(pagina in fase di aggiornamento)